All posts tagged: trend

DIY Black veil headband

Found image http://www.fashiontv.com/ ZAOOOOOO Signore e Signori !!! In questo periodo sono super occupata, vivo nella cittá del Carnevale per eccellenza, e quindi mi sto preparando, con altri amici, a questo evento tanto atteso!Poi vi faró una sezione multiple choice (la prima) con tre idee per il vostro Carnevale. Comunque, buongiorno, buon lunedí e buon inizio settimana, qui non smette di piovere e io sto diventando matta in piú ho il mio nano di plastica che mi stressa perché ho i capelli bianchi ma lui non capisce che non tempo… che barba, ora lo metto in giardino cosí impara…certo he ha ragione… Idea!!! Potrei fare un DIY per nasconderli ??? Eccolo! Arriva dalle sfilate  e io me lo autoproduco, come al solito. Pochi euro e pochi materiali per  la nostra, personalizzatissima, veletta chic da usare quando ci pare e perché no anche a Carnevale o San Valentino. Ho usato spesso la veletta per altri copricapi, spesso cappelli, ma la fascetta é la prima volta e , vi diró, che l’ho preferita al cerchietto . La adoro, …

My friend cat

Sono giorni da indumenti morbidi e comodi, con i quali sentirti a tuo agio ovunque. È la stagione delle stampe corpose, delle tinte piú calde che sanno di vin brulé, e quindi eccomi indossare questi pantaloni in lana , che in veritá erano un pigiama, ma li ho sempre usati per uscire. I miei calzini preferiti super luccicosi e rigati, il foulard dei ricordi e il mio caschetto rosa cipria super chic, sono pronta a tutto anche a fare nuove amicizie e allora ecco il gatto morbidoso che non vorresti lasciare mai: Nuovo amico, mi piaci 🙂 These are days of soft and cozy clothes, that makes you feel comfortable everywhere. It’ the season of hot colors, that’s why I’m wearing this wool pants, actually these pants were a pajamas, but I always wore it to go out. My favorite socks, the foulard and my pink hat super chic, I’m ready for all, even to make new friends, and there it is, a cute cat that I didn’t want to let it go: I like this new …

Rain boots + elegant dress

Oggi volevo essere romantica indossando questo abito tutto tulle, pois e trasparenze che arriva giusto al ginocchio giocando di vedo non vedo. Ma cosa sarebbe questo post senza un tocco di mix and match by Jaia ? Allora per non essere banali, miei cari gattini, ho abbinato i miei stivali invernali preferiti, gli Hunter appunto e un tocco di colore con il cappottino giallo che fa tanto foglia d’autunno . Oggi niente turbante si va di cappello, da uomo,  questo é vintage, preso al mercato del brocante di Rimini che fanno ogni tanto in Piazza Cavour… Oh Rimini ! Oh universitá oh gioventú …quanti ricordi ! Dress Intimissimi (2013) here guarda anche questo qui Coat Zara (old) tipo cosí  here Rain boots Hunter here Hat Vintage come questo here

Ad ognuno la sua gonna a pieghe

Ci sono frasi fatte che mi lasciano perplessa, del tipo “Siamo tutti bravi a vestirci da Zara, ad abbinare una gonna ad una maglietta” invece no, cosí é troppo facile. Non importa dove si compra un vestito, certo Zara (come altri marchi) puó dare delle suggestioni, dei suggerimenti, ma poi tocca a chi compra creare il proprio stile, che puo piacere o meno a chi guarda. Trovo queste critiche sterili  poiché poco costruttive e mosse da qualcosa che va ben oltre la composizione di un outfit. Se tutti fossimo bravi a vestirci in grandi catene low cost, molte figure professionali non esisterebbero e con loro anche intere fette di mercato ! Sono contraria anch’io al TUTTI UGUALI nel senso che non amo l’omologazione con la quale in molti creano il proprio armadio, perché lí ci vedo poco stile e  piú che altro un copia copia di cose tutte uguali, mi sembra uno stile “comodo” nel senso a zero rischi, un pó adolescenziale, quando a 14 anni ti vestivi da Onyx come tutte le tue amiche …

Al cuor non si comanda

Ed infatti rieccomi con i capelli corti nonostante ammonimenti vari. Mia mamma ” Tanto tu sei bella, quindi tutto ti sta bene” (Ogni scarrafone é bello a mamma sua) Fede “Ancora ? Ma l’hai fatto un mese fa” (Jaia esageri sempre) Sam “Fai come vuoi amore” ( Lasciami stare, ca nun te reggae piú) Collega 1 a Parigi “Noooo poi gonfiano” (Ragazza che si pettinava in ogni pausa) Collega 2 “Se avessi i tuoi capelli lo farei subito” ( Ragazza con capelli Afro) Poi c’erano le mie domande: E se con gli occhiali nuovi mi stanno male ?-.-‘ Dopo dovró andare dal parrucchiere ogni 15 giorni … E se il microclima qui me li gonfia alla Branduardi ? Mi occorre un violino o forse una lozione anti crespogonfioreealtricazzi da tenere in posta fino al 2015 Alla fine, mi sono scaricata da internet foto e foto da mostrare al parrucchiere. Un bravo parrucchiere, SI, questo é super importante quando fate tagli netti ! Non andate da non so chi perché rischiate A) Di avere un taglio senza personalitá …

Bianco by Essie

Essie blanc #1  é il bianco per eccellenza, non solo perché questo colore si adatta bene alla pelle di  molte di noi, ma anche per la brillantezza che resta intatta per giorni! La qualitá Essie non mi delude, infatti, neanche su una tinta cosí delicata. Nonostante tra i trend della stagione troveremo specchiate unghie oro e argento magari in adesivi “take away”come dico io! Insomma, di quelli facili facili che se ti squilla il telefono mentre fai la manicure non ti viene voglia di sbatterti con la testa al muro. Si prevedono anche unghie colorate ma sempre metalliche in verde o piú timide e meno lucide nelle sfumature matt del burgundy, blu notte, e il classico nero. Io sono sicura che il bianco sará ancora uno dei must have di questo inverno! Facile da portare, sta bene con ogni outfit colorato o total black e a me ricorda molto la neve, le cene in famiglia e il Natale. Qui parte la risata isterica alla Babbo Nat

Per essere notati

Se questo inverno dobbiamo tuffarci in secchi di vernice colmi di colori laccati quasi plastificati sui toni del cemento, brillante nero, oro, argento, verde smeraldo e rosa cipria, le proposte della P/E 2014 non saranno meno aggressive. Come al solito la stagione porterá, toni fruttati, come quelli dell’ arancio arancia, rosa rosa, verde mela, grigio pallido quasi perla e l’immancabile beige ma sempre, tutti o quasi tutti, in una veste brillate, laminati e mirror. Il comune demoninatore delle due stagioni peró ,A/I 2013 e P/E 2014, si chiama eleganza. Urlano per strada i gioielli brillanti, tanto da mettersi gli occhiali da sole per non rimanerne accecati dal ritorno di metalli ricchi come l’oro. Diventiamo bachi da seta fasciate in gonne a penna strette e lunghe tanto da sfidare il nostro equilibrio giá precario su scarpe alte, altissime con tanto di plateau. Sandali, scarpe aperte coordinate a chiccosi e morbidi calzini mentre. per le piú freddolose, la scarpa é chiusa ma torna la punta stretta con il tacco a spillo per frecciare di qua e li …