All posts tagged: travel

Alla scoperta di Porto.

Carissimi buongiorno, Oggi mi prendo un pó di time e vi scrivo l’articolo relativo al mio ultimo viaggio. Un altro tassello del mio diario di bordo. Su Porto ci sarebbe molto da scrivere ma nonn vorrei fare un post troppo lungo e restare incartocciata tra percorsi, emozioni ecc ecc. Vi faró una piccola premessa e poi daró gli indirizzi must have per cogliere al pieno la vera anima di qesta cittá. Ho sempre amato Porto piú di Lisbona, nonostante tutti dicono che la prima, sia piú grigia della seconda. Amo Porto perché é romantica, con il Rio Douro e le barchette in legno, con il ponticello che unisce la cittá alla vicina Gaia, ma soprattutto amo Porto perché é ancora molto tradizionale, molto legata al suo spirito vero, genuino e very portoghese, a differenza di Lisbona dove ormai tutto é moderno, turistico e soprattutto, e non ce la faccio piú, HIPSTER !!! Quando viaggiamo scegliamo sempre dei B&B / Hostel. Il bello del viaggio é conoscere gente, far colazione insieme, e anche in questo caso, ci siamo …

Summer trip 2015 Japan:Nara e dintorni

Ed eccomi con il terzo e ultimo post sul Giappone! Gli altri due sono qui e qui, nel caso in cui voi presi dal rientro, ve li foste persi 🙂 Oggi andiamo a Nara, pochi km da Kyoto da fare in treno o bus.  Noi abbiamo scelto il treno e alla fine del post vi spiegheró perché… Nara, ve la faccio breve, non é bella come Kyoto ma ha qualcosa che attira milioni di turisti ogni anno.. LORO: Quindi, siccome a parte il parco dei cervi non eravamo attratti da altro, abbiamo detto ciao a Bambi e siamo andati qui: Al Santuario di  Fushimi Inari-Taisha, tempio buddista per dirla semplice! Se volete percorrere 1000Km in salita , scalino per scalino, andate qui! In pochi sono arrivati alla vetta e noi non eravamo tra loro. Io lo chiamerei “come suicidarsi nei pressi di Kyoto” Dopo Kyoto, dove abbiamo incontrato un’amica francese che viveva lí da un anno, potere di Facebook ❤ Siamo tornati a Tokyo per poi,tornare a casa in Portogallo 🙂 Kyoto di sera, parco …

Summer trip 2015 Japan: Kyoto mon amour

Et voilá les amis, oggi vi porto a Kyoto, seconda tappa del nostro summer trip,  chi si fosse perso la prima puó cliccare qui! Nel terzo post su questo viaggio vi daró tutti i siti, gli indirizzi, i tips, ecc… utili per un viaggio in Japan. Intanto vi porto a  Kyoto, appunto. Dopo i grattaceli e la tecnologia di Tokyo, andando a Kyoto vi sembrerá di fare un viaggio nel passato, nel cuore del Giappone ancora autentico, dove i palazzi giganti sono l’eccezione e le strutture antiche e maestose e la gente in kimono la regola. My friends, this is the 2nd post about our trip to Japan (first here) about Kyoto. After the huge super modern city of Tokyo, Kyoto is like a trip to the past, to the old roots of Japan, with the old building and where people still dress the Kimonos (not only the tourists, like us). Qui il culto religioso é ancora piú forte e autentico  della metropoli. In Kyoto, religion is very present Proprio per l’immenso patrimonio storico e culturale della …

Summer Trip – Japan 2015

Olá miei cari amici, L’estate sta finendo e solo adesso trovo il tempo per fare un articolo sul mio trip estivo 2015: il Giappone. Sono partita i primi giorni di giugno e sono rimasta lí circa 15 giorni. Ho avuto la fortuna d’avere come compagno di viaggio il mio super Sam. Come vi ho giá detto, questo era il viaggio dei miei sogni ma non sapevo bene cosa aspettarmi. A volte le aspettative vengono deluse, altre superate. Mentre mio marito guarda video e foto del posto dove andrá in vacanza, io non amo farlo e quindi ogni viaggio é un’avventura 🙂 Anche perché spesso le foto su google sono moooolto ritoccate e poi ti senti deluso. La mia valigia risentiva di quest’aria d’ignoto ma nonostante tutto,  zaino in spalla siamo partiti e credetemi é stato bellissimo. In Giappone ho capito che una societá fondata sul rispetto del prossimo, non é una cosa cosí lontana e irrealizzabile . O Verão em breve chegará ao fim e finalmente tenho tempo para escrever sobre a viagem ao Japão, no …

AdegaMãe : I love it !

Este fim de semana seguimos os nossos sentidos, que nos levam até um lugar onde o saber e paixão são palavras de ordem, aqui mesmo ao lado. Viemos à AdegaMãe, um lugar onde tradição e modernidade se encontram e homenageiam o amor de uma mãe. AdegaMãe nasce em 2011 pela mão do grupo Riberalves com o objectivo de produzir vinhos especiais para clientes especiais. Tudo é produzido localmente, recolha, análises, tratamento, engarrafamento. A vindima é feita de forma tradicional, o processamento das uvas recorre a tecnologia de ponta, made in Portugal. Ficamos impressionados pela filosofia desta empresa, pela calorosa visita guiada de Alla, e pela qualidade dos vinhos, perfumados e sensuais. Adorei o rosé da gama PINTA NEGRA 2014, mas há tantos outros, entre os quais DORY, CABERNET, CHARDONNAY. Actualmente são 15 variedades de vinhos entre tintos, brancos e rosés, contabilizando já diversos prémios, graças ao trabalhos dos enólogos Diogo Lopes e Anselmo Mendes. Aproveitámos para fazer um shooting da arquitetura fantastica da adega e do espaço envolvente, bebendo um ótimo vinho. Não percas a oportunidade de visitar …

Le Azzorre e la valigia perfetta

Miei cactus!!! Spero abbiate passato una bella Pasqua! Noi siamo rientrati ieri sera dalle isole Azzorre, in particolante abbiamo visitato la più grande, l’ isola di San Miguel ! Come sono le Azzorre? Che tempo fa? È una vacanza costosa? Cosa c’è da vedere ? Rispondo a queste e altre domande in questo post ma soprattutto vi racconto come ho organizzato la mia piccola valigia per affrontare un clima davvero instabile, perché alle Azzorre puoi provare l’ebrezza delle 4 stagioni in 24 ore: giuro ! Allora, andare alle Azzorre adesso è low cost in quanto da poco anche la Ryanair fa voli diretti, per adesso solo da Londra e Lisbona ma si mormora che in estate toccherà anche ad altre capitali.  Abbiam pagato 70€ a testa andata e ritorno: non male per due ore di viaggio. São Miguel ha i prezzi tipo Portogallo con la differenza che qui l’IVA è più bassa quindi son ancora più accessibili. Quindi si, è una vacanza low cost. Ponta Dalgada è la città più grande dell’ isola e qui …

Au revoir Paris

“Mamma, vado in Erasmus e torno! Non ti preoccupare … ” Quel punto preciso sulla Senna dove lui mi chiese di dire si, quel bar vintage dove ci incontravamo tutti a bere la birra per pochi euro stretti in un tavolino minuscolo, il WenZun dove trovi i migliori involtini primavera, quei posti dove ” ci pensi che qui visse…”, quelle giornate nei musei con chi se ne intende, quelle passeggiate senza meta, da sola, per cercare la “giusta via”, quella volta che piansi di colpo su quelle scale, perché realizzai che mio nonno e il mio cane non c’erano più e stetti male e mi sentii inutile e lontana. Quell’aereo mille volte e il bus che quando si avvicina alla città vedi già la tour . Quei vicini, quei colleghi , quel sentimento odio-amore per una città grande, bella e difficile, quel senso di non appartenenza, di non sentirsi mai a casa e l’altro che “questa è la mia città , la conosco tutta” , quel “je ne sais pas dire en français” e i …