All posts tagged: addio

Au revoir Paris

“Mamma, vado in Erasmus e torno! Non ti preoccupare … ” Quel punto preciso sulla Senna dove lui mi chiese di dire si, quel bar vintage dove ci incontravamo tutti a bere la birra per pochi euro stretti in un tavolino minuscolo, il WenZun dove trovi i migliori involtini primavera, quei posti dove ” ci pensi che qui visse…”, quelle giornate nei musei con chi se ne intende, quelle passeggiate senza meta, da sola, per cercare la “giusta via”, quella volta che piansi di colpo su quelle scale, perché realizzai che mio nonno e il mio cane non c’erano più e stetti male e mi sentii inutile e lontana. Quell’aereo mille volte e il bus che quando si avvicina alla città vedi già la tour . Quei vicini, quei colleghi , quel sentimento odio-amore per una città grande, bella e difficile, quel senso di non appartenenza, di non sentirsi mai a casa e l’altro che “questa è la mia città , la conosco tutta” , quel “je ne sais pas dire en français” e i …