All posts filed under: My style

Outfit dei patterns che uccidono

Carissimi ! Buon lunedí In questo post di oggi non ci sará un DIY ma una bella notizia, almeno per me. Non so se vi capita, quando create un accessorio, di ricevere domande da persone che non conoscete. Tipo, mi spiego, andate in farmacia e la tipa vi chiede dove l’avete comprato “L’ho fatto io!” risposta “Li vendi ?”  “Eh Ehmmmm. No ” ( Mio Tesorooooooooooooooo ). A me questa cosa capita spesso con dei piccoli accessori che faccio per me. Non sono un’esperta di gioielli, sinceramente li uso poco. Mi piacciono quelli dalle forme e dai materiali particolari o quelli simpatici un pó kidult ma senza esagerare. Lungi da me Hello Kitty e cose del genere ma,  per esempio, amo la marca francese N2 conosciuta anche in Italia : guardate qui .  Poi, sapete che ognuno di noi ama un accessorio diverso: c’é chi é fissato con i bracciali, chi con le collane, ecc. Io amo le spille, ne ho tante e credo sia un accessorio sottovalutato. Nel passato, invece, con l’eleganza anni 30/40 quando …

Outfit vichy

    Grazie a tutti quelli che ieri hanno pensato a me e mi hanno fatto gli auguri : Grazie di cuore ero molto felice ! Buon martedí a tutti ! Eccolo il primo outfit/DIY con un vestito fatto interamente da me. Come sapete, sto frequentando una scuola di cucito e questo é uno dei primi risultati, vi racconto la sua storia. Qualche mese fa, quando ancora non sapevo che mi sarei iscritta a scuola appunto, andai in un negozio di tessuti, ecco i negozi di tessuti e le mercerie sono luoghi d’amore per me, li amavo anche quando non sapevo rammendare neanche un calzino! Bene, lí vidi questo cotone elasticizzato stampa vichy che é un classico, se d’inverno porti lo scozzese in estate devi avere il vichy. INSISTO. La signora del negozio lo vendeva per farci delle tovaglie da tavola e continuava a chiedermi se la mia fosse tonda o quadrata, ma io giá sognavo il mio vestito e fu cosí che lo comprai e lo misi in un cassetto in attesa del miracolo… pensando di …

Outfit con turbante

Tra poche ore partiremo per le vacanze di Pasqua! Ci vediamo su Facebook e Instagram  🙂 Intanto ecco un altro outfit dei miei ultimi mesi a Parigi . Era il 9 marzo… e cérano 22 gradi: un sogno per  le temperature di quella cittá ! Qui parlavo prorpio dell’idea di lasciare la Francia, poi diventata realtá 22 gradi e vai di turbante !!! Nuovo turbante, nuovo post, nuova stagione !!! Oggi 22 gradi, devo dire che con il mio vestitino Claudie Pierlot ho avuto un pó caldo ma non mi rendo ancora conto che quest’anno il freddo é giá andato via e senza aver nevicato in cittá . Finalmente un nuovo post, devo dire grazie al clima clemente e anche al tempo libero,  che diventa sempre piu raro 😦 Nuovi progetti all’orizzonte, mentre l’idea di abbandonare Parigi si allontana, almeno per il momento… Vi aggiorneró presto sulle novitá in corso, grazie a tutti voi <3<3<3 New turbant, new post, new season!!!  Today 22 º Celcius, I should say that with my dress of Claudie Pierlot it was bit hot but …

Calzini bianchi on

Altro post vecchiotto sempre da Parigi … diceva cosí: Comprati da secoli e mai indossati, nascosti nell’armadio da sempre, oggi riscoprono una nouvelle vie.  Sono i mie calzini bianchi, antiestetici e da evitare, é la mia gonna comprata 4 anni fa e messa solo oggi, é la mia maglietta indossata una sola volta… pezzi mai usati ma non dimenticati che, stanchi di non essere vissuti, mi fanno l’occhilino. Oggi li metto e sono perfetti ! I’m yuppy and tu? cos’hai nascosto nell’armadio??? Bought long time ago and never worn, hidden in the closet, today they came back to life. It’s my white socks, often not so fashion and to be avoided, my skirt that I bought 4 years ago and today it’s the first time that I wear it, and my t-shirt too, it’s the first time. Today I wear all this clothes and it’s perfect! Yuppiiii! What about you? What do you have forgotten on your closet? Follow me on Fb: https://www.facebook.com/LeParapluieRougeJaia?ref=hl Instagram: leparapluierougejaia Twitter: Jaia Collia Baci 🙂 Jacket Adidas (old) similar here T-shirt Pianurastudio …

Outfit con gatto

Buon lunedí a tutti ! Continuano i miei post su Facebook e Instagram ma qui sono stata poco presente : colpa della scuola e anche della Primavera. Iniziano i giorni fatti di occiiiiii e fazzoletti e occhi rossi. Ho avuto dei commenti molto carini nella sezione Looks da alcune di voi e quindi… So che in Italia fa ancora un pó freddo e so che devo finire di caricare su wordpress i post che avevo l’anno scorso su Tumblr quindi, quale momento migliore sennó questo ! Ecco un outfit primavera a Parigi che come sapete fa sempre freddo … anche il testo é vecchiotto! Spero di riuscire a fare un DIY domani 🙂 Baci Sono giorni da indumenti morbidi e comodi, con i quali sentirti a tuo agio ovunque. È la stagione delle stampe piú calde e quindi eccomi indossare questi pantaloni in lana , che in veritá erano un pigiama, ma li ho sempre usati per uscire. I miei calzini preferiti super luccicosi e rigati, il foulard dei ricordi e il mio caschetto rosa cipria …

DIY Colletto 2

Dolorante ma presente! Come avrete visto su Instagram, sabato ho partecipato insieme ad altre 200 ragazze scatenate, al fit day promosso ma una famosa marca di acqua portoghese la LUSO in onore del benessere e della sua nuova acqua senza zucchero ma al gusto di melograno, che devo dire non mi ha delusa, nonostante io non ami molto bere queste cose… Dopo aver fatto differenti attivitá fisiche dalle 14:30 alle 19:30, ieri e oggi i miei muscoli sono in coma, ma tra poco l’acqua gym che mi aspetta anche oggi ! Certo il DIY del lunedí é qui e si parla di colletti un’altra volta ma questa volta, lasciamo da parte Peter Pan e facciamoci un oolletto da Pierrot che a me é sempre piaciuto molto. Cosa ci serve: Una t-shirt o una felpa, insomma una base 1,50 mt  di tulle o altro tessuto poco rigido MI RACCOMANDO ! Macchina da cucire Ago e filo dello stesso colore del tessuto Un nastro decorativo a scelta , il mio ha i pompon Un metro da sarta Misuriamo …

DIY alle caramelle

Ancora ammalata sul divano a tratti mi annoio e a tratti mi metto a scrivere mille idee sull’agenda, a tratti mi sento sola e ripenso a casa, quando ero piccola era un piacere avere la febbre: 1) Non andavi a scuola e ti svegliavi quando iniziava Mac Gyver su Italia Uno, 2) Potevi mangiare cioccolata senza rotture  3) Mamma e papá ti coccolavano piú del solito. Quando sei grande : 1) Devi svegliarti come sempre alla stessa ora e lavorare in casa, fare da mangiare e portare il cane fuori 2)Non puoi mangiare cioccolata altrimenti recuperi i Kg che la febbre ti ha fatto credere di perdere (illusa: torneranno appena starai meglio), 3) Altro che coccole, gli unici esseri viventi in casa, cane e marito, ti evitano per non prendere il virus e ti cercano solo per chiederti “Che se magna?” Morale: i bei tempi sono finiti e con la mente ci sono andata cosí vicino che quasi piango, cosí vicino che trovo il DIY perfetto : Colletto alla Peter Pan candy, nel senso delle caramelle e non …