All posts filed under: Lifestyle & Benessere

Idee Natale 2014

Ciao piccole pois, come state ? Io ho delle occhiaie da panico, tante cose da fare prima di partire in vacanza per le feste e un serio problema con la muffa in casa! Detto questo, ieri sono riuscita a fare un giro in cittá per fare rifornimento di piccoli tesori che serviranno per i miei DIY del nuovo anno. Alcuni li cercavo, altri cercavano me ! La cittá ormai é tutta in festa e io amo questo. Luci, musiche natalizie, persino tappeti rossi nel centro storico. Non sono, peró, riuscita a trovare un pó di vin brûlé, qui non é molto conosciuto, forse non esiste proprio. A casa nostra, invece, non c’é niente che ci ricordi che tra poco sará Natale. Niente albero, né presepe, né decorazioni. Questo mi rende triste e mi fa avere ancora piú voglia di partire, é la prima volta in vita mia che ho una casa cosí asettica aspettando il Natale, che poi é la mia festivitá preferita, forse per tutto il bling bling che da. Questa austeritá é stata una scelta, …

Feira da Ladra

Se siete stati a Lisbona, anche solo una volta, avrete sentito parlare della Feira da Ladra.  Il famoso mercatino dell’usato che si svolge ogni martedí e ogni sabato al Campo de Santa Clara. Nata come fiera popolare nel  XIII secolo, da un pó di tempo é diventata meta di turisti, curiosi, vintage lovers e amanti dell’artigianato duro.  Nonostante io venga da anni in Portogallo, giá  prima di diventare cittadina portoghese a tutti gli effetti (poche settimane fa ho avuto il mio nuovo codice fiscale ),  alla Feira mio marito non mi ci aveva mai portata. E adesso ho capito perché. Dopo averlo esaurito per settimane, un sabato mattina ci siamo andati. Sveglia presto e forza nelle gambe, Santa Clara é in salita come un pó tutto a Lisbona. Il mercato é immenso e si trova di tutto ma se vi dico di tutto TUTTO . Io sembravo impazzita. Andavo da una parte all’altra tra le bancarelle di vintage e artiginato. Ho poche foto di quel giorno, perché i commercianti non amano essere fotografati.   Ma …

Due mascara per me posson bastare

Il mascara é quella cosa che metto anche quando so che staró tutto il giorno a casa. Lo amo, amo come il mascara cambia lo sguardo delle donne. Oggi volevo fare una recensione su gli ultimi due che ho provato. Sono motlo diversi da loro. Il primo é il Cils Longs 112201  di Couleur Caramel  e l’altro é Miss Manga Mega Volume di L’oreal Paris Cosí diversi che posso descriverli paragonando il primo ad una comoda ma bella scarpa bassa e l’altro ad una scarpa con il tacco, sempre bella, ma con il tacco alto. Perché? Del Cils Longs ho amato la texture, leggera che quasi non si sente sulle ciglia. Questo permette di avere zero grumi quando lo metto e zero aloni neri quando mi strucco. Se mi lavo il viso solo con acqua, per esempio, lui viene via senza problemi. Non “pizzica” gli occhi ed é davvero ottimo per le ciglia corte come le mie. Inoltre, se voglio darmi una ripassata, durante la giornata posso farlo e il mio trucco non subisce danni e …

Consigli per uno strucco perfetto !

Pochi giorni fa rileggevo di un esperimento, fatto da una giornalista del Daily Mirror (tabloid britannico), la quale non si é struccata né lavata il viso per un mese, ottenendo risultati catastrofici sulla sua pelle  (foto del prima dopo, qui sotto) !  Un errore comune, quello di non struccarsi prima di andare a letto. Ricordo molte ragazze che lo facevano  all’universitá e anche a me é successo 2-3 volte.  Ci sono situazioni, dove per mancanza di tempo o stanchezza, non si trova proprio la voglia per struccarsi.  Come diceva il mio medico in Italia, peró : “La pelle é un organismo importante che deve stare in salute e soprattutto respirare” . Sono fortunata, ho ereditato una pelle che non ha particolari problemi, ma sono stata anche brava nel mantenerla tale.  Sinceramente, io sono piú pigra nel trucco che nello strucco! Mi piace strucarmi e l’ho sempre fatto anche sbronza, volevo dire stanca! La cosa che non manca mai nella mia routine in bagno é la crema idratante, ne avró provate mille ma non uso una …

Al cuor non si comanda

Ed infatti rieccomi con i capelli corti nonostante ammonimenti vari. Mia mamma ” Tanto tu sei bella, quindi tutto ti sta bene” (Ogni scarrafone é bello a mamma sua) Fede “Ancora ? Ma l’hai fatto un mese fa” (Jaia esageri sempre) Sam “Fai come vuoi amore” ( Lasciami stare, ca nun te reggae piú) Collega 1 a Parigi “Noooo poi gonfiano” (Ragazza che si pettinava in ogni pausa) Collega 2 “Se avessi i tuoi capelli lo farei subito” ( Ragazza con capelli Afro) Poi c’erano le mie domande: E se con gli occhiali nuovi mi stanno male ?-.-‘ Dopo dovró andare dal parrucchiere ogni 15 giorni … E se il microclima qui me li gonfia alla Branduardi ? Mi occorre un violino o forse una lozione anti crespogonfioreealtricazzi da tenere in posta fino al 2015 Alla fine, mi sono scaricata da internet foto e foto da mostrare al parrucchiere. Un bravo parrucchiere, SI, questo é super importante quando fate tagli netti ! Non andate da non so chi perché rischiate A) Di avere un taglio senza personalitá …

MA COME PORTI QUEI CAPELLI ?!?

La mia collega che mi guarda proprio lí, il mio capo che mi dice “Ti stava bene la frangetta …”, il mio pettine in borsa, sono tutti indizi che inchiodano lo stato pessimo della mia chioma in questo momento ! Chiariamo una cosa io sono nata con i capelli strani! Due  ”fontanelle”, metà lisci e metà mossi , io dico epilettici, e per ultimo ma non perché meno ribelle del resto, il mio ciuffo! Odio e amo il mio ciuffo !È carino il mio ciuffo e sempre in ordine ma è fissato con la sinistra! Vuole stare sempre a sinistra e anche se lo tagli in una folta frangia lui guarda da quella parte! Ci metti una mollettina? Lui la leva e la mette a sinistra. Ci metti della lacca? Se ne infischia e la sfida vincendo ! Insomma partita chiusa Jaia 0-Ciuffo 11 . A questo quadro di Munch aggiungi la tipica lunghezza “media” dell imbarazzante ” li sto facendo allungare”. Questa lunghezza è la stessa che impedisce ogni donna dal prendere liberamente la decisione di coupé …

Per essere notati

Se questo inverno dobbiamo tuffarci in secchi di vernice colmi di colori laccati quasi plastificati sui toni del cemento, brillante nero, oro, argento, verde smeraldo e rosa cipria, le proposte della P/E 2014 non saranno meno aggressive. Come al solito la stagione porterá, toni fruttati, come quelli dell’ arancio arancia, rosa rosa, verde mela, grigio pallido quasi perla e l’immancabile beige ma sempre, tutti o quasi tutti, in una veste brillate, laminati e mirror. Il comune demoninatore delle due stagioni peró ,A/I 2013 e P/E 2014, si chiama eleganza. Urlano per strada i gioielli brillanti, tanto da mettersi gli occhiali da sole per non rimanerne accecati dal ritorno di metalli ricchi come l’oro. Diventiamo bachi da seta fasciate in gonne a penna strette e lunghe tanto da sfidare il nostro equilibrio giá precario su scarpe alte, altissime con tanto di plateau. Sandali, scarpe aperte coordinate a chiccosi e morbidi calzini mentre. per le piú freddolose, la scarpa é chiusa ma torna la punta stretta con il tacco a spillo per frecciare di qua e li …