Autore: parapluierougejaia

Cosa ho comprato con i saldi ? Un abbonamento in palestra !

Found on dreamcreatedo.com and inspirationwordslove.tumblr.com   Ebbene sí, con saldi mi sono fatta il regalo dei regali: un abbonamento in palestra. Quel gesto d’amore verso noi stesse, che peró rimandiamo sempre, da sempre. Mia madre dice sempre che se io non fossi pigra avrei fatto…milioni di cose, ma siccome lo sono e molto, l’unica cosa che ho fatto in questi mesi é stata ingrassare e , certo, anche scomparire dal mio blog per settimane, ok, mesi ammetto. Non staró qui a dirvi perché e a chiedere scusa, ne a inventare scuse tipo “sono stata rapita dagli alieni” , “mia nonna é morta”, “il mio dito era atrofizzato e non riuscivo a toccare i tasti…”, la veritá é che un giorno non mi andava di scrivere e poi questo giorno si é moltiplicato… Capita, sono pigra certo, ma capita di avere giorni No e alla fine dell’anno ne ho avuti molti. Certo, questo ha avuto ripercussioni sul blog :200 mail di wordpress che minacciava di cercarmi tramite “Chi l’ha visto?” , ma, cosa peggiore questa tendenza negativa, …

DIY Natalizio #2 Facile e veloce !

Buona sera a tutti ! Olá bon noite ! Ormai l’unico momento per scrivere é la sera, dopo cena… Só agora consigo escrever un post … depois do jantar! Questo DIY, all’ origine, l’avevo pensato diverso ma le pigne non mi offrivano molte ipotesi di decorazione, perché non stanno dritte a causa della forma e hanno una struttura che rendeva un pó difficile fare quello che avevo pensato… No inicio, este DIY tinha ser diferente mas as pinhas não me permitem de fazer como eu queria … Entao , este va ser um DIY muito facil 🙂 Cosa ci serve / Vai Precisar de: Perle/Pérolas Pigne/Pinhas Pom pons Colla a caldo/Cola quente Color acrilico bianco /Tinta branca   Io ho giá dipinto la pigna di bianco, come potete vedere. Eu já pintei a pinha com a tinta branca :deixei secar Con la colla a caldo ho attaccato alla pigna perle e pom pons. Com a cola quente juntei perolas e pompons a pinha.   Eccolo finito!  potete sbizzarrirvi … invece delle perle incollare altre cose, tipo …

Due prodotti #top

WOOOOOWWW é mercoledi !Adoro il mercoledí, mi fa sempre pensare che il week end é vicino …infatti é cosí 🙂 Oggi niente DIY, ne sto preparando uno grande grande e mi serve del tempo per costruirne tutte le parti. Oggi vi parlo di makeup, anche se io sono una schiappa volevo , solo presentarvi due prodotti che uso ormai da tempo e che adoro. Il primo é mio rossetto storico, ormai lo uso da 4 anni piú o meno, mentre il secondo é una novitá nel mio beauty case.   Come vi dicevo , tra me e il RUBY WOO retro matte di Mac c’é un legame molto forte. Lo comprai, la prima volta da Mac in rue de Passy vicino dove lavoravo a Parigi,  4 anni fa e non l’ho piú cambiato. Di rossetti rossi ne ho circa una ventina ma questo é il mio must have. Credo sia un investimento da fare se siete amanti del rossetto rosso ma soprattutto se siete more come me. Questo rossetto costa circa 20 euro  e ha una durata …

DIY #decorazione natalizia 1

Ciao piccole castagne! Era il 25 settembre e io scrivevo del mio “ultimo” DIY su questo blog… é passato troppo tempo ! Avrei voluto scrivere un post sul Diario Di Bordo ma le cose successe nell’ultimo periodo si sono concatenate a ritmi non sostenibili, almeno da me. Primo tra tutti il mio lavoro. Del quale sono fiera e che continua ad evolvere con entusiasmo e taaaaaanto amore e , chiaro, anche impegno. Quindi bando alle ciance. Oggi torno in pista con il primo DIY dedicato al Natale. In quel periodo noi non siamo mai a casa nostra, ma siamo sempre in Italia dai miei e quindi decoriamo poco casa anche perché, ho fatto un giro nei vari negozi per la casa, la decorazione, ecc… e i prezzi sono davvero esagerati, ci sono palline per l’albero a 4 euro = 1 . Personalmente non sono fan del presepe ma dell’albero si ! Bisognerá , peró, prima fare il famoso TEST DEL CANE per capire se il mio cane accetterá l’albero o quali saranno i tempi di distruzione …

Un decoupage da perderci la testa

Carissimi! Oggi carta e forbici sono d’obbligo perché si parla di decoupage ! Quella del decoupage é una tecnica decorativa, ormai, conosciuta da tempo e sinceramente, nonostante io l’abbia usata molto in passato, non é una delle mie preferite… ma questa volta é riuscita a sorprendermi. Il nome decoupage deriva dal francese decouper  cioé ritagliare, in Italia arrivó nel  XVIII tramite i mobilieri veneziani, che con questa tecnica riuscivano ad abbreviare i tempi di lavorazione nella decorazione di mobili laccati, intagliando e incollando figurini in carta, appunto. Laccatura veniva chiamata giá nel 600 e era arrivata a noi dalla Cina. La tecnica é rimasta, nei secoli, invariata ma vediamo come ho usato il decoupage e perché…e soprattutto questa volta sará un decoupage moderno, infatti, rispetto a qualche anno fa ho usato un prodotto nuovo per me. che mi ha risparmiato il melange d’acqua e colla vinilica, tipico di questa tecnica! Come vi dissi nel mio post sulla chalk paint, sto cercando oggetti utili ma anche bellini per la mia bancarella nelle fiere e adesso mi serviva troppo …

Alla scoperta della Chalk paint

Buon mercoledí a tutti ! Come state? Sto cucendo come una pazza per le prossime fiere e rifare una collezione intera, da sola, non é facile, mi dico sempre “questo é l’ultimo pezzo” e poi di notte ne invento altri 3 -.-‘ … in piú mi sono beccata il primo mal di gola della stagione, qui caldo e freddo si alternano a ritmi insostenibili, oggi un vento assurdo ! Tutto ció mi fa venire sonno, voglia di TV copertina e tisanina e ina ina ina invece sti cavoli ! Tutto il giorno non sto un attimo ferma. A proposito di TV, l’altra sera ho visto il film con Julia Roberts ” Mangia, Prega, Ama” lo so é vecchio, ma io solo adesso sono riuscita a vederlo: L’ho amato e mi sono un pó rivista nell’ infelicitá di Liz, prima del viaggio. Io feci lo stesso qualche anno fa. La mia storia é quasi uguale a quella della protagonista, tranne che per il divorzio, anche io lasciai il mio ex e partí alla ricerca di me …

DIY Plastic bag COMME DES GARÇONS

Carissimi, l’esatte é finita : FINALMENTE, dico io! Non amo l’estate, non amo chi si abbronza e chi posta foto al mare in costume. L’estate mi sa di corse e non di riposo, mi sa di caldo soffocante, di file in auto, di gente sudata ovunque…insomma di  caos! É in questi giorni, post-estate che mi riposo di piú. L’aria é fresca ma non troppo, ci sono meno turisti in cittá e tutto sembra rientrare nella norma, come risucchiato in una forma prestabilita e rassicurante. Penserete: Questa é pazza… normale neanche un pó, vi rispondo io!E oggi, dopo l’ultima fiera estiva, sono stata a comprare i tessuti piú pesanti, con piú “pelle”, perché piú corposi, ero felice come una bambina in un negozio di caramelle!Poi vi faró vedere qualcosa su Facebook, ma oggi ecco il primo DIY di settembre, a dire il vero, era pronto da tempo ma Sam non aveva mai tempo per farmi delle foto 😦 L’ispirazione viene, ancora una volta, dal Giappone. A Tokyo, in un quartiere chic, incontrai lei, la ragazza bellissima. …