Autore: parapluierougejaia

DIY Elina Linardaki shoes

Carissimi come state ? Torno sul blog oggi con un tutorial molto estivo, si parla di sandali e precisamente dei famosi, in questo momento, sandali di Elina Linardaki. Basta mettere un # su Instagram per capire di cosa sto parlando. Giá l’anno scorso feci un post su un paio di scarpe simili clicca qui per vederlo. Quest’anno, invece, il DIY é proprio su “Come fare i sandali di Elina uguali uguali SPICCICATI”, come si dice da noi al Sud ! Sul sito questi sandali, questo modello scelto da me il Jelly Tots costa 240 euro. Ovviamente tutti i modelli sono riproducibili, dipende dalla forma base che sceglierete. Io volevo le infradito quindi ho scelto questo modello.Vediamo come rifarlo con circa 15 euro . ecco gli originali: Found : Elina Linardaki on Instagram   Lista della spesa: Un paio di sandali vecchi o nuovi, infradito Perline, pompoms, monetine, perline, stelline, occhietti turchi, ecc Pinze da lavoro Ago per la pelle Chiodini, cerchietti e astine in metallo Catena con questa forma   Bene, questi sono gli oggetti che …

DIY #borsa della spesa

Goooood morning carissimi ! Mettete via i sacchetti di plastica, questo DIY é pronto ad aiutarvi. Certo, fare una borsa per la spesa non é un’idea brillante e originale, ma non la darei cosí per scontata perché, ognuno di noi ha bisogno di una borsa della spesa personalizzata ma, soprattutto, comoda PER NOI. Io ne ho molte, le ho comprate o mi sono state regalate con l’acquisto di qualcosa, o me le sono ritrovata in casa senza saper come, ecc… ma sono tutte scomode! O troppo grandi, o troppo piccole, ho “uccidi spalla”, o poco larghe , profonde, ecc ecc Quindi ho deciso di fare la mia su misura. Che fosse della giusta misura per me, proporzionata a me e che avesse dei colori decenti -.-‘ Cosa ci serve: Tessuto, ritagliate 2 rettangoli piccoli da 12 X 40 e uno grande da 88 X 42 . Ovviamente queste misure sono per me che sono alta 1,54 ma voi potete modificarle a piacere! Nastro in vies 1 metro (non so in italiano come si dica, ma …

DIY della #LAVATRICE

Eccomi, ormai i miei DIY non sono piú di lunedí, ma di martedí. Lunedí, é per me, un giorno pieno pienissimo di cose da fare e non riesco mai a ritagliare un pó di tempo per le mie creazioni. Credo sia cosí un pó per tutti, perché é l’inizio settimana 😦 Ultimamente, poi, il tempo é grigio e le luci non sono delle migliori per le foto e non aiuta neanche la “voglia di creare qualcosa”. Caso mai, il tempo cosí, aiuta la “voglia di essere un bradipo”. Mettici anche che  io mi metto sempre a fare cose assurde…tipo ieri, sono rimasta 4 ore dal parrucchiere…sí 4 ore e se voi vedeste i miei capelli capireste perché…mi vedrete, presto,  su Instagram 🙂 Chiusa parentesi tempo, passiamo al DIY di oggi ! Ho voluto dare un tocco di colore/peps (come dicono a Parigi) alla ” nostra” cucina,  se davvero fosse stata mia l’avrei modificata tutta ma siccome é del proprietario di casa, ho evitato. La lavatrice, invece é nostra, ed era l’unica cosa sulla quale potevo sbizzarrirmi :). Questa cucina …

Alla scoperta di Porto.

Carissimi buongiorno, Oggi mi prendo un pó di time e vi scrivo l’articolo relativo al mio ultimo viaggio. Un altro tassello del mio diario di bordo. Su Porto ci sarebbe molto da scrivere ma nonn vorrei fare un post troppo lungo e restare incartocciata tra percorsi, emozioni ecc ecc. Vi faró una piccola premessa e poi daró gli indirizzi must have per cogliere al pieno la vera anima di qesta cittá. Ho sempre amato Porto piú di Lisbona, nonostante tutti dicono che la prima, sia piú grigia della seconda. Amo Porto perché é romantica, con il Rio Douro e le barchette in legno, con il ponticello che unisce la cittá alla vicina Gaia, ma soprattutto amo Porto perché é ancora molto tradizionale, molto legata al suo spirito vero, genuino e very portoghese, a differenza di Lisbona dove ormai tutto é moderno, turistico e soprattutto, e non ce la faccio piú, HIPSTER !!! Quando viaggiamo scegliamo sempre dei B&B / Hostel. Il bello del viaggio é conoscere gente, far colazione insieme, e anche in questo caso, ci siamo …

Pancakes Light

Buon venerdí a tutti 🙂 Dopo giorni di pioggia incessante passati in casa, oggi  FINALMENTE sole ! Sto mettendo insieme le idee per nuovi DIY e nuovi modelli per la nuova collezione che troverete su Etsy a breve, quindi giornate intense, dove non ho un attimo per respirare… E voilá domani parto per un weekend d’amour per disconnettersi da tutto e tutti! Oggi ricetta per iniziare bene il fine settimana, magari potete preparare questi fantastici pancakes per lui o per voi o per loro, senza tante complicazioni e senza pensare alle calorie, infatti, sono super light Dosi per 1/2 persone: 2 uova 2 cucchiai di avena Cannella q.b. Pera q.b facoltativo Frutti rossi facoltativi Olio per ungere la padella per pancakes Caramello a piacere Padella per pancakes   Primo step, ridurre l’avena in polvere nel mixer, finché non diverrá farina di avena 🙂   Secondo step, mettere in una ciotola un uovo intero piú il tuorlo dell’altro uovo e la cannella, mescolare con energia il tutto e poi unire piccole “ostie” di pera tagliata sottile …

Quando il tuo IPhone muore

Arriva nella vita di tutti noi, un momento davvero desolante, è quando il nostro iPhone si spegne per sempre. Credevo fosse un leggenda metropolitana ma è successo,  cosi all’improvviso il suo cuore ha smesso di battere.  Ad un certo punto lui mi ha lasciat,  sola, dopo una relazione durata  ben 4 anni. Quattro  anni di risate, soddisfazioni, ore spese sui social insieme, foto, video, messaggi , applicazioni come se piovesse.  Un giorno lui , ha mancato la promessa,  ed è andato via. Non so se ero piu sconvolta per il fatto in sè o perché ero al centro commerciale e mio marito doveva chiamarmi per avere dettagli su dove venirmi a  prendere. Ero seduta su una piccola panchina,  pensate, difronte un negozio di “Riparazioni Cellulari” , vicino a me sedeva un bambino di circa 7 anni che giocava con il cellulare del padre come un matto, urlava e si dimenava quando perdeva il controllo dei comandi,  le sue dita erano più svelte di quelle di Mozart alla sua età 😑 e poi ho pensato “Adesso mi …

DIY CARNEVALE #1

Carissimi belli !!! Ogni anno in questo periodo,  vorrei avere la possibilitá di fare un biglietto di sola andata sull’isola di Pasqua. Perché ? Perché inizia il periodo, da me, piú odiato in assoluto. Il periodo di Carnevale ! Questa mia mal disposizione verso questa festa non é cosa recente, giá in tenera etá infatti, non potevo soffrirlo. Mentre tutti erano felici e contenti, io mi sforzavo di non mostrare la mia, ormai sbandierata e orgogliosa, asocialitá, ma ogni sforzo era vano: mi sentivo, intimamente triste e fuori luogo e non trovavo divertenti molti scherzi, le varie canzoncine, ecc… Mi consolavano solo pignolata e chiacchiere. Diciamo che io non sono molto da festa ma ci sono feste pagane, tipo San Valentino (che incombe anche lui a febbraio) , la festa del papá, della mamma, ecc…che ancora posso accettare, altre del tipo la feste dei nonni, del cane, delle zanzare, del vicino, dei pinco pallo che non posso accettare e poi ci sono, in un angolo a parte,  Carnevale e la FESTA della DONNA che mi stanno …