Diario di bordo, Sem categoria
Comment 1

Summer trip 2015 Japan: Kyoto mon amour

SONY DSC

Et voilá les amis, oggi vi porto a Kyoto, seconda tappa del nostro summer trip,  chi si fosse perso la prima puó cliccare qui! Nel terzo post su questo viaggio vi daró tutti i siti, gli indirizzi, i tips, ecc… utili per un viaggio in Japan. Intanto vi porto a  Kyoto, appunto. Dopo i grattaceli e la tecnologia di Tokyo, andando a Kyoto vi sembrerá di fare un viaggio nel passato, nel cuore del Giappone ancora autentico, dove i palazzi giganti sono l’eccezione e le strutture antiche e maestose e la gente in kimono la regola.

My friends, this is the 2nd post about our trip to Japan (first here) about Kyoto. After the huge super modern city of Tokyo, Kyoto is like a trip to the past, to the old roots of Japan, with the old building and where people still dress the Kimonos (not only the tourists, like us).

SONY DSC

SONY DSC

Qui il culto religioso é ancora piú forte e autentico  della metropoli.

In Kyoto, religion is very present

SONY DSC

SONY DSC

Cimitero

Proprio per l’immenso patrimonio storico e culturale della cittá, pieno di misteri, tradizioni e leggende abbiamo deciso di regalarci una visita guidata con tanto di Kimono, questo peró per l’estate, piú leggero, si chiama Yukata. La ragazza si chiamava… non mi ricordo ma era molto simpatica e aveva un adorabile accento giapponese quando parlava inglese😉 Alleluja, perché incontrare persone che parlano inglese é davvero raro in Giappone! Grazie a lei abbiamo scoperto che: Prima di Tokyo la capitale era Kyoto, qui viveva l’imperatore che voleva avvicinarsi alla cultura Occidentale, a questo suo progetto, peró, erano contrari i Samurai che vivevano a Tokyo!Vi ricorda mica un film con Tom Cruise, tutto ció?!?! Alla fine, per evitare la guerra civile, l’imperatore decise (strana decisione che peró funzionó) di avvicinarsi ai Samurai e di spostare la capitale a Tokyo appunto. É per questo che Kyoto risente di un certo “abbandono” al moderno che le conferisce , peró, un fascino tutto suo.

We decided to get a guided tour to Kyoto dressed with the summer version of kymono, the Yutaka. Our guide name was… I don’t remember, but she was really nice and her english was great, which is not common among the japonese. She told us a lot about the history of Japan, like the old capital o Japan was Kyoto and the role of the samurais, who were against the western influence brought by americans (remember the last samurai with Tom Cruise?)

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

Queste scarpine sono davvero una tortura -.-‘

SONY DSC

Parco di Gion, Kyoto.

A Kyoto non potete non visitare il suggestivo parco di Gion:

You cannot miss the park of Gion

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

All’interno del parco, il palazzo rosso:

SONY DSC

e l’indimenticabile Kiyomiku temple, tutto fatto in legno, é qui da millanta anni! Ha resistito a tutto  :)

The great Kiyomiku Dera temple, completly built on wood (UNESCO site)

SONY DSC

SONY DSC

Foto Sam turista sul Kiyomizu🙂

SONY DSC

Eccomi nella parte piú “shopping” del parco.

Qui potete comprare tutte cose tipiche, tradizionali e handmade e diventare pazze tipo “mosche vicino la luce”, come la sottoscritta !

The area of Gion where you find all the shops for souvenirs and typical products

SONY DSC

Carpe

SONY DSC

Ortaggi in tessuto

Usciti dla parco quando giá é sera… la cittá ci regala la sua parte piú intrigante, quella fatta di lanterne, acqua che scorre e  Geisha (non esiste il plurale, abbiate pazienza). Qui, a Gion le Geisha vivono e lavorano in un quartiere specifico, inutile volerle incontrare, loro e i loro clienti tengono molto alla propria privacy. Bisognerebbe entrare in uno dei locali notturni dove le ragazze si esibiscono, ma per farlo, avremmo bisogno di canoscere qualcuno e di aver voglia di spendere mooolti soldi. Peccato, bye bye Geisha una fotina al vostro quartiere l’ho fatta, anche se era deserto -.-‘ RICORDATE: Le Geisha non sono delle prostitute, come molti Occidentali pensano, sono delle artiste, cantano e ballano…ma mica la lapdance … il loro nome tradotto in italiano significa artista.

We left the park and temples and it’s almost night, the typical japanese lantern are now on, the ambiance is great. We cross the streets that are known for these houses were Geisha live and work in a great privacy, they are female entertainers, high skilled artist (not prostitutes as many may think), for male customers.

SONY DSC

SONY DSC

Ristoranti tipici

Typical restaurants

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

All’alba del giorno dopo siamo giá in cammino, il Tempio d’Oro ci aspetta. Attenti non é d’oro massiccio ma ricoperto di piccoli fogli d’oro incollati uno ad uno… Santa pazienza i Giapponesi🙂

The day after, we went to the Golden Pavillion.

SONY DSC

SONY DSC

Il golden Pavilion o meglio il KINKAKU- POKUON-JI TEMPLE é una di quelle cose che MAI dimenticheró nella vita.

E poi la suggestiva foresta dei bambú e il trenino “romantico” (si chiama cosí) di Sagano. Composto da 5 vagoni percorre circa 7 km in 25 minuti . D’estate ascolti le cicale e ti rinfreschi ( é tutto aperto senza pareti) ma in primavera, con i ciliegi in fiore, ci hanno detto, che é un vero spettacolo.  Il treno, infatti, é stato costruito proprio per far ammirare i cambiamenti della natura nelle diverse stagioni.

The bambu forest in Arashyama and the Sagano romantic train, which crosses the valleys and mountains, it’s a great thing to do in Kyoto.

SONY DSC

SONY DSC

Bambú giganti

SONY DSC

Famiglia Orso alla stazione del “treno romantico”. Questo orsetto é molto caro ai Giapponesi. Protegge la famiglia se posto davanti la porta di casa con il suo sacchetto in mano, mentre se raffigurato mentre spazza, con una scopa, delle monete, significa ricchezza economica.

Bear family in one of the train stops. This bear is very popular in Japan.

SONY DSC

trenino romantico in arrivo

SONY DSC

niente pareti solo natura🙂

Come al solito spero il post vi sia piaciuto! Alla prossima per il terzo e ultimo summer trip 2015🙂 Andremo a Nara …

Hope you enjoyed this trip to Kyoto, next post will be about Nara.

1 commento

  1. Pingback: Summer trip 2015 Japan:Nara e dintorni | Le Parapluie Rouge

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...