Creativity, My style
Lascia un commento

DIY alle caramelle

SONY DSC

Ancora ammalata sul divano a tratti mi annoio e a tratti mi metto a scrivere mille idee sull’agenda, a tratti mi sento sola e ripenso a casa, quando ero piccola era un piacere avere la febbre: 1) Non andavi a scuola e ti svegliavi quando iniziava Mac Gyver su Italia Uno, 2) Potevi mangiare cioccolata senza rotture  3) Mamma e papá ti coccolavano piú del solito. Quando sei grande : 1) Devi svegliarti come sempre alla stessa ora e lavorare in casa, fare da mangiare e portare il cane fuori 2)Non puoi mangiare cioccolata altrimenti recuperi i Kg che la febbre ti ha fatto credere di perdere (illusa: torneranno appena starai meglio), 3) Altro che coccole, gli unici esseri viventi in casa, cane e marito, ti evitano per non prendere il virus e ti cercano solo per chiederti “Che se magna?” Morale: i bei tempi sono finiti e con la mente ci sono andata cosí vicino che quasi piango, cosí vicino che trovo il DIY perfetto : Colletto alla Peter Pan candy, nel senso delle caramelle e non di Candy Candy, che  odiavo!Le caramelle, simbolo dell’infanzia, sono belle e sono anche bone a tutte le etá. Grazie a mio padre, mi spaccavo di caramelle da piccola. Le prime sono state le Zigulí . In farmacia chiesi a mio padre cosa fossero quei pacchetti colorati , erano preservativi ma, lui rispose ” Caramelle” e io dissi “Dai papá, me le compri?” e fu cosí che mio padre disse alla signora della farmacia di dargli delle Zigulí alla fragola… poi ci tornai in farmacia con mia madre e con la fissa per quesi pacchetti “strani”, ma questa é un’altra storia! Poi ho avuto il periodo simbiosi con mio fratello dove volevo essere lui o comunque come lui e lí erano solo Goleador fino a stare male e correre nel bagno della nonna. Poi, verso i 14 anni, arrivarono le mentos che facevano molto Britney Spears, erano alla menta e ti profumavano sempre l’alito che manco ti puzzava ma prevenire é meglio che curare diceva uno spot dei miei tempi. Poi le potenti Halls che mi dava la nonna materna assicurandomi che “su boni fija” le mettevo in bocca un secondo e le sputavo nel suo orto. Per superare le notti insonni all’universitá, facevamo gruppi di studio con montagne di Haribo… e poi? Poi boh… mi sono persa…non mi piacevano piú o forse ero giá mezza salutista, con quella storia che le cicche sono cancerogene e le Haribo fatte di cartilagine. Che tristezza, adesso le caramelle le mangio solo per il mal di gola, quelle cattive ai propoli o alla menta ma non sono mentos…sono cosí forti che strizzo gli occhi e mi chiedo, alla Masini “Perché lo fai disperata ragazza mia?”

Cosa ci serve per il collo Peter Pan

  • Copia del modellino che vi ho scannerizzato🙂
  • Colla a caldo
  • Metro da sarta
  • 35 cm di cotone del colore che piú vi piace
  • 35 cm di nastro come piú vi piace
  • Spilli
  • Ago e filo
  • Macchina da cucire
  • Ferro da stiro
  • Forbici
  • Perline miste

SONY DSC

Iniziamo: Ingrandisci quanto basta, stampa e ritaglia il modellino e con gli spilli attaccalo al cotone che hai piegato in 2 su se stesso, in modo da ottenere 2 sagome uguali !

001 (4)

SONY DSC

Taglia e ripeti un’altra volta per ottenere 4 mezze lune identiche, che saranno le 2 parti fronte-retro del colletto

SONY DSC

Cuci, a macchina, la parte esteriore delle mezze lune non proprio sul bordo perché lí dovrai effettuare, con le forbici, uno zig zag come da foto: Stira

PS Usa il filo dello stesso colore del tessuto, io ho usato il nero solo perché si vede meglio nelle foto :)

SONY DSCRigira la mezzaluna in dentro e ripeti tutte le operazioni per l’altra mezza luna

SONY DSC

Vattene in cucina, cambia tavolo e unisci, con ago e filo, le due mezze lune al centro. Queste le avrai cucite, a macchina, anche nella parte interna chiudendole a sofficino – non penzo mai al cibo-

SONY DSC

Con la colla a caldo metti il nastro sulle cuciture interne cosí:

SONY DSC

Lascia un pó di nastro dietro per chiudere il colletto con un fiocco…

SONY DSC

Eccolo

SONY DSC

Decora con le perline effetto candy  e prendetevi questa https://www.youtube.com/watch?v=CC2qtc52N5k

output_vrVylf

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...